Quale Facoltà universitaria?

pubblicato 09 apr 2013, 03:47 da GIOVANNI PAOLO RABAI   [ aggiornato in data 09 apr 2013, 03:47 ]
DOMANDA
Mio figlio terminerà quest'anno il liceo scientifico. Ha un profitto di livello soddisfacente in tutte le materie di studio e non ha marcati interessi verso specifiche discipline. Quali sono le facoltà suggeribili soprattutto in vista di possibili sbocchi professionali?
Padre di famiglia
 
RISPOSTA
richiesta ad Ambrogio Cotta Ramusino, Docente

La condizione esposta dal genitore è abbastanza frequente e capisco che possa generare apprensione perché il tempo per la decisione non è molto soprattutto per i corsi a numero chiuso che prevedono test di ammissione.
Personalmente ritengo molto saggio individuare  la facoltà universitaria con un occhio rivolto anche alle possibilità occupazionali successive alla laurea, anche se, per correttezza, va detto che in questi ultimi anni le richieste di personale sono soggette a rapide e fondamentali variazioni e il liceale si trova ad affrontare una scelta che diventerà operativa fra cinque-sei anni (laurea triennale+biennio specialistico).
Comunque analizzando anche ciò che si è verificato negli  ultimi anni, in cui la disoccupazione giovanile ha raggiunto livelli elevati e preoccupanti soprattutto in Italia, io mi sento di consigliare, nell' ordine, lauree ad indirizzo tecnologico, economico-finanziario e scientifico; questi settori  oggi offrono le più numerose opportunità di impiego e, a maggior ragione, diventeranno, a mio avviso, i motori trainanti della ripresa che ci sarà e che tutti auspichiamo imminente.
La scelta della facoltà universitaria è sicuramente ardua, ma non meno importante è, qualunque sia la strada intrapresa, integrare gli studi universitari con esperienze di stage in Italia o all' estero e con l 'approfondimento di una o più lingue straniere europee e non.
Un consiglio pratico allo studente e ai suoi familiari: visitare i siti universitari, ma anche andare di persona nelle sedi delle Università, che sono, per la nostra posizione geografica, tante, vicine e comodamente raggiungibili ma che offrono in molti casi percorsi simili ma non uguali. Nel visionare i diversi piani di studi disponibili si possono scoprire stimoli ed interessi personali su cui o non c'è mai stata occasione di soffermarsi o la cui conoscenza è stata, fino a quel momento, approssimativa e vaga.
In bocca al lupo!!!
Ambrogio Cotta Ramusino
 
Comments